Funghi Pleurotus: caratteristiche e proprietà delle cosiddette "orecchiette"

Funghi Pleurotus: caratteristiche e proprietà delle cosiddette “orecchiette”

 
funghi Pleurotus

I funghi Pleurotus (al secolo Pleurotus ostreatus), detti anche funghi orecchiette, orecchione, funghi ostrica (a causa della somiglianza tra il cappello e il guscio di un’ostrica) o geloni, sono tra i funghi più coltivati e conosciuti in tutto il mondo.

Crescono di solito su ceppi morti o vecchi, tronchi vivi di latifoglie come gelsi, querce o pioppi, e fruttificano dall’autunno alla primavera successiva (ma possono resistere anche a inverni particolarmente miti). L’aspetto dei funghi Pleurotus, con quel gambo bianco e tozzo, quel cappello bruno ricoperto da una cuticola e quel tipico odore di farina fresca, li rende subito riconoscibili. Inoltre, non avendo un corrispettivo velenoso con il quale possano essere confusi, sono anche particolarmente “sicuri”.

Le proprietà dei funghi Pleurotus

I funghi Pleurotus sono particolarmente amati per le loro proprietà medicali: hanno un effetto antinfiammatorio, antiaggregante piastrinico, antiossidante, ipocolesterolemizzante e aiutano ad accrescere le difese del sistema immunitario. E poi producono lovastatina, una sostanza in grado di abbassare il livello del sangue.

Dal punto di vista nutrizionale, i funghi Pleurotus sono adatti a una dieta ipocalorica perché contengono poche calorie (28 kcal/100g) e grassi, ma in compenso hanno un discreto contenuto in proteine, carboidrati e fibre. E poi sono ricchissimi di minerali (calcio, fosforo e ferro), di vitamina B1 e B2 e acido folico.

Per questo e per l’estrema facilità con cui possono essere cucinati, i funghi Pleurotus vengono spesso utilizzati in cucina dove si rivelano molto versatili (avete mai provato i funghi Pleurotus trifolati con pinoli? Ecco la ricetta) avendo carni particolarmente gustose, fibrose e resistenti. E poi, crescendo sugli alberi, una volta raccolti non vanno nemmeno ripuliti dalla terra, il che li rende ancora più veloci e pratici da cucinare!

I funghi Pleurotus? Ancora più buoni se li coltivi così

Sebbene normalmente il gusto di un esemplare coltivato non sia paragonabile a quello di uno trovato, esiste un metodo per coltivare funghi in casa buoni e ancora più nutrienti in pochi giorni, senza sporcare e senza odori.

Stiamo parlando di Fungo Box, il kit che permette di coltivare in casa i tuoi funghi Pleurotus in poche semplici mosse utilizzando l’apposito contenitore e limitandoti ad annaffiare il composto di micelio e fondi di caffè un paio di volte al giorno.

Dopo 10 giorni vedrai spuntare dalla tua Fungo Box, funghi Pleurotus sicuri e sostenibili con un livello di proteine più alto, un contenuto in fibre 3 volte maggiore e il 50% di fosforo in più rispetto a quelli coltivati secondo metodologie standard.

Puoi acquistare il tuo kit Fungo Box qui a soli 15,95 euro.